10 ragioni per non mangiare l’agnello a Pasqua

Ogni anno in Italia sono circa 4 milioni gli agnelli e capretti uccisi, cuccioli di soli due mesi di vita, che vengono separati forzatamente dalle loro madri, sono vittime di tremendi atti di crudeltà e maltrattamenti, marchiati e trasportati verso una fine crudele e violenta.

Una Pasqua priva di violenza e sofferenza è possibile. Chiunque si dica amante degli animali dovrebbe fare il possibile per evitare inutili stragi in nome del palato e di tradizioni ormai obsolete.
Continua a leggere

Condividi con i tuoi amici:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • RSS