Come cane e gatto

Quante volte abbiamo sentito l’espressione “come cane e gatto” riferita a due che proprio non vano d’accordo? Ma è davvero così? Cani e gatti sono davvero così opposti da poter esser definiti “nemici”?

Il motivo alla base di questa famosa e popolare espressione è, a dirla tutta, una leggenda metropolitana. Cane e gatto possono vivere tranquillamente insieme, devono solo imparare a capirsi. Il motivo per cui cani e gatti non vanno d’accordo (almeno in teoria) è che parlano lingue diverse!

Il linguaggio del corpo di cani e gatti è ben diverso e spesso la stessa postura ha significati opposti. Ecco quindi che un gatto che avanza con la coda dritta e fare amichevole verso un cane viene visto, da quest’ultimo, come un avvicinarsi con fare potenzialmente minaccioso.

Linguaggio del gatto

 

Linguaggio del cane

Spesso mi capita di vedere la mia B.B. avvicinarsi incuriosita al nostro cagnolino, Pedro, e mentre lei è tranquilla e vorrebbe solo annusarlo, lui è guardingo e intimorito. Oppure a volte li vedo giocare insieme e poi fermarsi all’improvviso come a studiare le reciproche intenzioni.

Una convivenza possibile

Nonostante cane e gatto parlino, di fatto, lingue diverse, la convivenza tra le due specie è possibile. Cani e gatti cresciuti insieme fin da cuccioli non avranno problemi e instaureranno un legame forte che li unirà per sempre.

Cuccioli di cane e gatto insieme

E’ possibile anche far convivere cani e gatti che non si siano conosciuti fin da cuccioli, a patto di fare un buon inserimento. I primi incontri tra cane e gatto sono decisivi, sia in senso positivo, che negativo quindi è importante che le loro “prime volte” siano occasioni piacevoli. Ci vuole tempo e pazienza, a volte si parla di mesi, mentre per i più fortunati bastano pochi giorni.

Cane e gatto insieme

La cosa certa è che, nonostante le differenze tra le due specie, cani e gatti sono meravigliosi, soprattutto insieme e vedere l’incontro tra questi due mondi è, per me, sempre un’esperienza straordinaria.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Condividi con i tuoi amici:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *